In difesa del consumatore: Il bancomat e le carte di pagamento. Leggi la Rubrica pubblicata su L’Arena

Ogni martedì, nelle pagine dedicate alle Lettere al Direttore, il quotidiano L’Arena pubblica la ”. Leggi l’approfondimento del 23 agosto 2016 dedicato al bancomat e le carte di pagamento nell’ambito del progetto Facciamo i conti!. Continua a leggere

Commissioni bancarie, cosa fare quando la banca le applica ingiustamente

Provvedeva al pagamento delle utenze di energia elettrica tramite l’home banking il sig. Mario, ma l’ultima volta dopo aver compilato tutti i campi della schermata del computer, si ritrova a pagare oltre al costo della bolletta anche 2 euro di commissione, senza aver ricevuto alcuna comunicazione da parte della banca. È giusto? Continua a leggere

Tesoro: pagamenti con carta, frodi in calo

Pagare con bancomat, carte di credito e carte prepagate in Italia sta diventando sempre più sicuro: nel 2012 il tasso di frode sulle carte di pagamento – soprattutto con la clonazione, anche se risultano in aumento le frodi online – diminuisce di quasi il 3% rispetto all’anno precedente. E’ quanto emerge dal “Rapporto statistico sulle frodi con le carte di pagamento” elaborato dal Dipartimento del Tesoro. Continua a leggere

Consumers’Forum: sulle carte di pagamento grava l’incognita ‘costi’

La comodità è di gran lunga il fattore più importante al momento di scegliere una carta di credito o di debito come metodo di pagamento, con preferenza per la carta di credito rispetto a quella di debito. E’ questo uno dei risultati messo in evidenza dalla ricerca “Gli italiani e le carte tra abitudini e aspettative” realizzata da Hall & Partners per Consumers’Forum e presentato oggi nel corso del convegno “Sistemi di pagamento per consumatori consapevoli”. Continua a leggere

Le carte prepagate

La carta prepagata è uno strumento rilasciato a fronte di un versamento anticipato di fondi effettuato all’emittente. Essa incorpora il potere d’acquisto pagato in via anticipata dal titolare della carta e viene emessa da banche, nel caso in cui la carta sia spendibile presso una molteplicità di esercenti (carta a spendibilità generalizzata), ovvero direttamente da fornitori di beni e servizi (es. pedaggi autostradali, servizi di telefonia); in questo ultimo caso, la carta può essere utilizzata esclusivamente per il pagamento di acquisti effettuati presso lo stesso emittente (carta fidelity o monouso). Per il rilascio della carta prepagata non è necessaria la titolarità di un conto corrente né viene effettuata da parte dell’emittente una valutazione di solvibilità del prenditore della carta. Continua a leggere