Le famiglie italiane risparmiano sempre meno

Se nel 1997 il tasso di risparmio delle famiglie era ancora intorno al 20%, oggi il valore è sceso all’ 8-9%. Il fenomeno è certamente una conseguenza della recessione: quando il reddito personale cala, si risparmia meno per evitare un calo eccessivo dei consumi.

La caduta del risparmio delle famiglie è principalmente un freno alla dinamica degli investimenti. Questo quadro getta qualche ombra sulla possibilità di uscire dalla crisi con un aumento dei consumi (cioè un’ ulteriore caduta del saggio di risparmio familiare) e sull’ efficacia di altri stimoli al credito bancario in un’ economia in cui la dinamica degli investimenti deriva in misura sempre maggiore dagli utili non distribuiti.

La crescita del risparmio societario, a decorrere dalla crisi del 2008, è un dato comune ai principali paesi industrializzati. Si tratta di una reazione di carattere precauzionale, determinata dalla caduta dei profitti avvenuta nel 2008-2009 e dalla maggiore incertezza, ma anche la conseguenza di un processo di risanamento dei bilanci, cioè dell’ uso dei risparmi per ripagare debiti pregressi.

In questo modo le imprese sono riuscite a risanare velocemente i propri bilanci recuperando la caduta degli investimenti che si è verificata immediatamente dopo la crisi. Fino al 2012 il credito netto delle imprese è rimasto negativo, con un ulteriore aumento dell’ indebitamento ed una caduta più accentuata degli investimenti fino al periodo corrente. Per informazioni o consulenze rivolgersi al n. verde 800178950 oppure alla mail veneto@movimentoconsumatori.it

Tratto da informacittadini.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.