In pillole: i Servizi bancari

Il conto corrente è uno degli strumenti bancari più utilizzati, prima di aprirne uno è buona regola non fermarsi alla prima banca, ma fare un confronto tra le varie offerte, recandosi presso le varie filiali o visitando i siti internet degli istituti di credito. L’indicatore sintetico di costo (ISC) permette di conoscere, prima di concludere il contratto, quanto può costare, orientativamente, il conto e di confrontarlo con altre offerte sul mercato. Alla stessa stregua l’ISC, dopo la conclusione del contratto, ci aiuta a capire se il conto è o no ancora conveniente. In genere, le banche offrono un conto corrente a pacchetto, dove è previsto un costo mensile fisso per tutte le operazioni insieme con una serie di servizi, come le carte di debito, il libretto degli assegni. Gli istituti bancari possono offrire anche un conto corrente convenzionato, ossia con condizioni particolarmente vantaggiose per le categorie che aderiscono alla convenzione stessa. Prima di sottoscrivere il contratto di conto corrente chiedere copia completa dello stesso, per valutare le condizioni economiche e contrattuali. La consegna di tale copia non impegna alla stipula del contratto il cliente né la banca.

Per aprire un conto corrente non ci sono costi iniziali. Il contratto di conto corrente è a tempo indeterminato, ma entrambe le parti possono decidere di chiuderlo in ogni momento, rispettando eventuali termini di preavviso previsti nel contratto stesso.

Le condizioni contrattuali principali da esaminare riguardano il tasso di interesse, i giorni valuta, l’eventuale fido, la commissione di massimo scoperto e le spese di gestione del conto, fisse e variabili.

Il tasso d’interesse creditore (cioè a favore del correntista) è il rapporto tra la somma depositata sul conto e quella corrisposta al cliente a titolo di interesse per la durata di un anno. La percentuale del tasso d’interesse creditore offerta dalla banca si riferisce al tasso d’interesse al lordo della ritenuta d’imposta obbligatoria per legge. Per conoscere quindi il reale rendimento del proprio conto corrente, è bene farsi comunicare anche il tasso d’interesse al netto della suddetta imposta.

Il tasso di interesse debitore, è quello a debito del correntista quando effettua prelievi oltre la disponibilità del conto. Quando il conto è in rosso la banca anticipa l’importo e si fa pagare un interesse per tutti i giorni in cui il conto risulta scoperto.

Il contratto di conto corrente può prevedere anche un fido bancario, cioè l’importo massimo che la banca coprirà se il deposito sul conto dovesse esaurirsi. È sempre bene non superare l’importo limite del fido in quanto per il correntista ciò comporta costi elevati.

Altra condizione importante è quella riguardante la valuta, ossia i giorni che trascorrono tra la data in cui viene effettuata un’operazione da parte del correntista e quella in cui la movimentazione si concretizza effettivamente. Le spese di gestione sono richieste dalla banca per l’amministrazione del conto e possono essere fisse o variabili.

Il libretto degli assegni viene generalmente offerto gratuitamente, salvo il recupero delle spese di bollo. Le carte di debito (Bancomat) e di credito (carta di credito) prevedono spese aggiuntive. Per il Bancomat sono rappresentate da un canone annuo e dalla commissione sui prelievi di denaro: quasi tutte le banche applicano questo costo solo se il prelievo avviene presso gli sportelli Bancomat di banche diverse da quella che ha emesso la carta. Le spese per le carte di credito sono in genere maggiori del Bancomat, in quanto sono da pagare i costi di emissione della carta e le spese delle rendicontazioni periodiche.

Si consiglia di prestare particolare attenzione alle carte di credito Revolving. Sono carte di credito che consentono di disporre immediatamente di una somma di denaro da utilizzare a propria discrezione. Hanno tutte le caratteristiche e le funzionalità delle normali carte di credito, ma si rimborsano come un finanziamento. Hanno importanza prioritaria il tasso di interesse TAN o TAEG, le spese fisse o ogni altra voce. Per le carte e i prestiti revolving i tassi di interesse oggi sono i più elevati al momento consentiti. La modalità revolving -o rotativa- permette di riconteggiare continuamente il debito residuo e gli interessi maturati. Una volta pagata anche una sola rata del debito contratto in precedenza il finanziamento si riattiva. Si tenga ben presente che è una linea di credito a tempo indeterminato.

Attenzione anche alla domiciliazione bancaria delle bollette (addebito delle utenze). Viene spesso offerta gratuitamente dalle banche: basta sottoscrivere un ordine automatico e permanente. È opportuno verificare sull’estratto conto l’effettivo pagamento delle bollette.

Il bonifico bancario è l’ordine dato ad una banca di pagare una somma ad altri soggetti. Nell’ordinare alla banca quest’operazione, è necessario essere estremamente chiari e precisi, fornendo le istruzioni necessarie (tempi, modi, costi) per evitare inutili costi e ridurre i tempi di trasferimento del denaro.

Tra le operazioni bancarie, rientra anche il finanziamento. Si consiglia quindi di prestare attenzione alla scelta della banca e alle condizioni con cui viene concesso.

Uno strumento utile per monitorare le proprie operazioni e avere un quadro generale della situazione economica è l’estratto conto. Questo è un prospetto sintetico che riporta tutte le operazioni, in entrata e in uscita, effettuate sul conto nel corso di un periodo prestabilito, insieme al saldo finale; inoltre può contenere notizie ed informazioni di interesse della clientela legate al rapporto bancario in essere.

Per approfondimenti contattaci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.