Le condizioni di un contratto di credito al consumo

CREDITO AL CONSUMO

 

Contenuto obbligatorio del contratto (artt.117 e 121 e seguenti del Testo Unico Bancario)

 

 

 

1)      Il contratto deve avere forma scritta;

 

2)     una copia del contratto deve essere consegnata al consumatore;

 

3)     il contratto deve indicare chiaramente il datore (finanziatore) ed il beneficiario del credito (consumatore);

 

4)     il beneficiario deve essere identificato tramite documento e codice fiscale;

 

5)     nel contratto devono essere specificati l’importo e le modalità del finanziamento

 

6)     il numero, l’ammontare e le scadenze delle singole rate;

 

7)     il tasso annuo effettivo globale (TAEG) e quello nominale (TAN). Il TAEG è il costo totale del credito a carico del consumatore, comprensivo di tutti gli interessi, oneri e spese da sostenere per utilizzare il credito;

 

8)    le eventuali condizioni analitiche che possono determinarne la variazione in corso di rapporto (cd. ius variandi);

 

9)     l’importo e la causale degli oneri esclusi dal calcolo del tasso annuo effettivo globale

 

10)le eventuali spese supplementari (interessi di mora) in caso di ritardati rimborsi

 

11) le eventuali garanzie richieste

 

12)le eventuali coperture assicurative richieste dal consumatore e non incluse nel calcolo del tasso annuo effettivo globale

 

13)Nel caso in cui il contratto abbia ad oggetto l’acquisto di determinati beni o servizi (cd. credito finalizzato), esso deve inoltre indicare:

 

a) la descrizione analitica dei beni e servizi,

 

b) il prezzo di acquisto in contanti, il prezzo stabilito dal contratto e l’ammontare dell’eventuale acconto,

 

c) le condizioni per il trasferimento della proprietà qualora ciò non avvenga immediatamente.

 

 

 

Le principali clausole (a volte vessatorie) del contratto di credito al consumo cui prestare attenzione:

 

 

 

 

1. la decadenza dal beneficio del termine: in caso di mancato pagamento di due rate del prestito, la società erogatrice può richiedere il rimborso in un‘unica soluzione del residuo debito; in pratica non è più possibile rimborsare a rate il prestito ricevuto.

 

 

 

 

2. Interessi di mora: il ritardo nel rimborso delle rate determina l‘applicazione a carico del cliente di interessi di mora.

 

 

 

 

3. Estinzione anticipata del debito: il cliente ha la facoltà di estinguere anticipatamente il proprio debito mediante il versamento dell‘ultima rata, del capitale residuo dopo il pagamento di tale rata e di un compenso non superiore all‘1 per cento del capitale residuo.

 

 

 

4. Inadempimento del venditore: attenzione; in caso di inadempimento del fornitore (vizi, difetti, risoluzione del contratto di vendita) il consumatore rimane obbligato ad effettuare i versamenti rateali a favore del soggetto finanziatore, a meno che non provi che vi sia un accordo (venditore-finanziatore) che attribuisce al finanziatore stesso l‘esclusiva per la concessione di credito ai clienti del fornitore oppure a meno che non provi che esiste un collegamento funzionale fra i due contratti, di vendita e di finanziamento (cosa entrambe non sempre semplici da dimostrare).

 

 

 

 

5. Sottoscrizione di contratti accessori: al cliente può essere richiesta o proposta la sottoscrizione di un contratto di polizza assicurativa a copertura del rimborso del credito derivante dal finanziamento, a fronte dei rischi morte, infortunio ed invalidità.

 

 

 

 

6. Rilascio di eventuali garanzie: il soggetto finanziatore può richiedere che la concessione del finanziamento sia subordinata al rilascio di precise garanzie, quali effetti cambiari, ipoteche sul bene finanziato (es. auto) o fideiussioni di terzi.

 

 

 

 

7. Vendita con riserva di proprietà:è un particolare tipo di vendita a rate (usata ad es. nel caso di vendita di automobili): l‘art. 1523 c.c. prevede infatti che “il compratore acquisti la proprietà della cosa col pagamento dell‘ultima rata del prezzo, ma assume i rischi dal momento della consegna”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.